arturo martini
distanziatorea HOME distanziatores DOVE DORMIRE A TREVISO distanziatored RISTORANTI distanziatoref NEWSLETTER distanziatoreg PIANTA DELLA CITTÀ distanziatoreh IMMAGINI DI TREVISO distanziatorej E . V. distanziatorek english version distanziatorel
 
COME ARRIVARE
distanziatored
MUSEI DI TREVISO
distanziatoref
EDIFICI STORICI
distanziatoreg
MURA E PORTE
distanziatoreh
STORIA DI TREVISO
distanziatorej
CHIESE
distanziatorej
UNIVERSITÀ
distanziatorek
EVENTI A TREVISO
distanziatorel
HOTELS, ALBERGHI
distanziatoreq
ENOTECHE
distanziatorew
 
 
 

distanziatoree  

MOSTRA EL GRECO IN ITALIA. METAMORFOSI DI UN GENIO

 

MOSTRA EL GRECO IN ITALIA A TREVISO PRESSO CA DEI CARRARESI

in mostra a Ca' dei Carraresi - Via Palestro, 33 - Treviso
 
La mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio a Treviso presso Ca’ dei Carraresi apre i battenti da sabato 24 ottobre per rimanere aperta al pubblico fino al 1° maggio 2016.
mostra el greco in italia. metamorfosi di un genio a treviso
 
La mostra El Greco a Treviso offre una panoramica accurata sulla produzione artistica di Domenikos Theotokopoulos che visse nella seconda metà del XVI secolo dividendosi tra Creta, Spagna e Italia dove giunse ventiseienne e vi rimase per dieci anni dal 1567.
 
La mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio a Treviso è il frutto della collaborazione tra la Fondazione Cassamarca, Kornice srl nella persona di Andrea Brunello in qualità di amministratore delegato, il prof. Lionello Puppi che insieme alla prof.ssa Serena Baccaglini ha curato l’aspetto scientifico del progetto.
   
Sono una trentina i quadri presentati alla mostra El Greco in Italia a Treviso presso Ca dei Carraresi e Ca’ Brittoni (per l’occasione aperta al pubblico con le sue sale medievali affrescate) dove saranno presenti anche opere del Parmigianino, di Tiziano di cui fu allievo a Venezia e di Jacopo Bassano, tutti pittori coevi o appena precedenti temporalmente a El Greco.  
 
Per molto tempo questo artista fu considerato un pittore pazzo, con una produzione artistica dal valore trascurabile.
Negli ultimi anni si è registrata una controtendenza ed è stato rivalutato il suo lavoro che, per certi aspetti emozionali, può essere avvicinato a Paul Cézanne.
     
La mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio a Treviso ripercorre la produzione artistica di questo artista che, nato a Creta, isola della Repubblica Serenissima, decise poi di trasferirsi a Venezia per imparare l’arte di dipingere.   quadri tiziano tintoretto
   
Il praticantato nella bottega del Tiziano lo influenzò profondamente sia per quanto riguarda l’arte del ritratto sia per quel che concerne la tecnica pittorica.
Dall’analisi dei quadri del Tintoretto apprese la sapienza della composizione drammatica, mentre dallo studio delle opere di Jacopo Bassano acquisì l’uso dei contrasti chiaroscurali.
 
   
Quando El Greco giunse a Roma fu considerato al pari degli altri pittori veneziani. Picasso lo definì l’unico artista cubista che aveva realizzato delle opere prima di lui.
Ma lo stile pittorico di El Greco influenzò pittori come Jackson Pollock, Manet e Bacon.
 
   
     

EVENTI ALLA MOSTRA EL GRECO IN ITALIA. METAMORFOSI DI UN GENIO

Ca' dei Carraresi celebra la Festa della Donna con un'offerta imperdibile rivolta a tutte le rappresentanti del gentilsesso nella giornata dell'8 marzo 2016.   offerta festa della donna biglietto mostra el greco
 
Solo per le donne ci sarà la possibilità di sfruttare un buono sconto sul biglietto di ingresso fino a € 6,00 (€ 9,00 fino alle 19.00 e € 6,00 dalle 19.00 alle 21.00). Inoltre tutte le signore potranno avere un dolce omaggio a scelta prodotto dalla Pasticceria XYZ.
 
Il Catalogo della mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio sarà disponibile a euro € 25,00 anziché € 30,00.
 
Infine presso la sede della mostra su El Greco ci sarà l'apertura speciale dalle 19 alle 21 con un piccolo momento musicale a cura della Associazione Musicale Musicanto di Treviso.
 
 

PRESENTAZIONE AL PUBBLICO DELL'ULTIMA CENA DI TINTORETTO

La mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio a Treviso ad un mese dalla chiusura prevista per il 1° maggio 2016 presenta il suo ultimo capolavoro d’arte che va ad arricchire la già prestigiosa raccolta di dipinti esposti ai Carraresi.   quadro ultima cena tintoretto
 
Martedì 5 aprile viene presentato l’ultimo quadro che integrerà la raccolta di quelli esposti; si tratta dell’Ultima cena realizzata dal Tintoretto, Jacopo Robusti, un’opera inedita che fu fonte di ispirazione per Domenikos Theotokopoulos quando realizzò la sua omonima.
L’opera inedita del Tintoretto è presentata martedì 5 aprile 2016, ore 11.00 in una conferenza stampa aperta a tutti in occasione della quale il Prof. Lionello Puppi, curatore della mostra, la dott.ssa Maria Letizia Paoletti, storica dell'arte e Prof.ssa Serena Baccaglini, membro del Comitato Scientifico illustreranno il quadro conservato nella Chiesa di San Trovaso nel sestiere di Dorsoduro a Venezia.
   
La storia di questo quadro si intreccia con gli accadimenti storici dal XVI secolo alla Seconda Guerra Mondiale: l’Ultima cena realizzata dal Tintoretto a metà del 1500 divenne parte della collezione di quadri del Castello Örbyhus (Uppsala) in Svezia, fu poi ceduta al gerarca nazista Hermann Göring e solo nel 2009, dopo attente analisi, si fu in grando di attribuire l’opera al grande maestro. quadro ultima cena el greco
 
L'Ultima cena del Tintoretto si relaziona stilisticamente con il quadro omonimo realizzato da El Greco ed ora conservato presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna.
Il soggiorno in Italia, il contatto con i grandi maestri coevi ed i fermenti artistici dell'epoca influenzarono notevolmente la vena artistica di Domenikos Theotokopoulos.
 
 

PROROGA CHIUSURA DELLA MOSTRA SU EL GRECO A TREVISO

Lo scorso 23 febbraio, è stata organizzata una conferenza stampa straordinaria presso Casa dei Carraresi, nella quale il curatore della mostra “El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio”, dopo aver tirato le somme su una esposizione che ha avuto il pregio di esporre dei capolavori e, allo stesso tempo, di aver aperto la strada a nuovi campi d’indagine sulla vita del pittore candiota El Greco e sul suo oscuro periodo italiano, ha anche presentato un’opera mai esposta precedentemente.   proroga al 1° maggio 2016 della mostra el greco treviso
 
Si tratta di una tavola lignea sulla quale è stato dipinto, con olio magro, un Cristo in croce: Lionello Puppi ritiene che si tratti di quell’opera, mai pervenuta in precedenza, realizzata da Michelangelo Buonarroti per la gentildonna Vittoria Colonna, con lui partecipe del movimento riformistico degli “spirituali”, direttamente derivata dal disegno di sbozzo conservato oggi presso il British Museum di Londra.
 
Proprio lo straordinario caso di studio che la mostra presenta in quest’ultimo periodo ha spinto la società Kornice ad annunciare una proroga, fino al 1 maggio: sarà dunque possibile ammirare non solo le opere dell’affascinante pittore che sconvolse i moderni, El Greco, ma anche paragonarlo ad un altrettanto indiscusso maestro, Michelangelo Buonarroti, nei confronti del quale l’artista originario di Candia ebbe sempre sentimenti contrastanti.
 
 

CONFERENZA SULLE NUOVE OPERE ALLA MOSTRA EL GRECO IN ITALIA. METAMORFOSI DI UN GENIO

La conferenza che si è svolta martedì 23 febbraio 2016, ore 11.00 è stata dedicata alle nuove opere e tesi scientifiche alla mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio a Treviso e rappresenta un’occasione importante per conoscere i quadri di Domenikos Theotokopoulos che saranno aggiunti all’attuale esposizione presso Casa dei Carraresi.   quadro deposizione di cristo nel sepolcro
 
La conferenza che non era aperta solamente agli addetti ai lavori ed alla stampa, ma a tutta la cittadinanza, ha presentato le novità riguardanti il quadro Deposizione di Cristo nel Sepolcro con evidenziate le influenze stilistiche che il Parmigianino ebbe sul El Greco.
Ma sono state prese in considerazione anche altre opere come l’icona del “San Demetrio” realizzata a metà del XVI secolo e che recenti indagini hanno attributo a El Greco; recenti importanti notizie riguardano il quadro la “Santa Maddalena Penitente” custodita a Barcellona che ora può essere annoverata tra le opere realizzate al grande maestro nel “periodo italiano”.
   
Durante la conferenza sulle opere e tesi scientifiche alla mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un genio a Treviso si è conosciuta l’identità del nobiluomo ritratto nel quadro “Ritratto di Gentiluomo”, le cui vicissitudini furono strettamente legate all’ultimo conflitto mondiale; il prof. Lionello Puppi ha illustrato come ha scoperto nelle Marche il nome della persona presente nel quadro di El Greco.
Ci sono stati anche dei riferimenti al “Ciborio di Bettona”, opera realizzata negli anni ’70 del 1500 e che pare essere la prima di una serie di quadri realizzati in Umbria.
conferenza lionello puppi
 
Infine è stata spiegata la tesi dell’inedita “pictura” del “Crucifixo”, opera di cui si ignorava l’esistenza e che, secondo una recente e approfondita ricerca, può essere attribuita a Michelangelo.
   
 
     
     

OPERE INEDITE ALLA MOSTRA EL GRECO IN ITALIA A TREVISO

Sono molte le opere inedite presenti alla mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio a Treviso presso Ca’ dei Carraresi che non erano mai state esposte prima in Italia.
I quadri di Domenikos Theotokopoulos offrono numerosi spunti scientifici inediti, come l’influenza che ebbe sul giovane pittore cretese il viaggio in Italia ed il venire a contatto con alcuni tra i maggiori esponenti dell’arte dell’epoca.
  quadri domenikos theotokopoulos
   
La mostra di El Greco a Ca’ dei Carraresi a Treviso gode del patrocinio dell’Amministrazione Comunale, dell’Ente Provincia e della Regione Veneto.  
   
Proprio grazie all’elevata qualità dei quadri esposti a Ca’ dei Carraresi a Treviso l’evento è patrocinato anche dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del turismo. Ha inoltre ricevuto il supporto da parte di numerose gallerie d’arte tra cui la Schorr Collection di Londra, la The Velimezis Collection di Atene, la Galleria Nazionale di Parma, la Maison d'Art di Montecarlo e le Gallerie dell’Accademia di Venezia.  
     

SPAZI ESPOSITIVI DELLA MOSTRA EL GRECO IN ITALIA A TREVISO

Gli spazi espositivi della mostra di El Greco in Italia a Treviso sono organizzati in quattro aree che conducono il visitatore a conoscere, attraverso un affascinante viaggio, la produzione artistica tra Venezia, Roma e l’Italia centrale.
Nella prima sezione della mostra lo spettatore potrà vedere un video emozionale che descrive la personalità articolata dell’artista oltre ad alcuni aneddoti, legati alla sua attività professionale.
Nella seconda parte del percorso espositivo l’oggetto è l’isola di Creta, all’epoca territorio veneziano, senza dimenticare il linguaggio della tradizionale icona bizantina.
  Quadro allegoria della battaglia di lepanto del veronese
   
Nella sezione successiva della mostra El Greco in Italia sono messi a confronto i quadri più significativi realizzati in Italia e comparati con i capolavori come l’Allegoria della Battaglia di Lepanto del Veronese, San Francesco Riceve le Stimmate di Tiziano, la Madonna di San Zaccaria del Parmigianino, senza dimenticare l’Allegoria del Fuoco del Bassano.
La prima e la terza parte della mostra presentano opere come il Polittico di Ferrara, la Guarigione del Cieco, il San Demetrio, il Salvatore Benedicente, l’Adorazione dei Pastori, l'Altarolo detto Trittico di Modena e la Crocifissione.
 
     

CONFERENZA STAMPA E PREVIEW MOSTRA EL GRECO IN ITALIA A CA DEI CARRARESI

Venerdì 23 ottobre 2015, alle ore 12.30 si è svolta la conferenza stampa di presentazione della mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio.   conferenza stampa mostra el greco in italia ca dei carraresi
   
Un evento espositivo unico che darà modo di conoscere la produzione artistica di El Greco, quali furono i maestri d’arte che lo influenzarono e che sentì l’influsso artistico tra i pittori del XIX e del XX secolo. Seguirà visita a porte chiuse e cocktail.  
   
Alla preview della mostra El Greco a Treviso sono intervenuti il prof. Lionello Puppi, Presidente del Comitato Scientifico, la prof.ssa Serena Baccaglini, il dott. Andrea Donati ed il dott. Andrea Brunello.  
 
 
     

MERCHANDISE ALLA MOSTRA EL GRECO IN ITALIA. METAMORFOSI DI UN GENIO

Al merchandise della mostra El Greco in Italia. Metamorfosi di un Genio a Treviso presso Ca’ dei Carraresi gli amanti dell’arte potranno, invece, sbizzarrirsi con i tanti libri disponibili, tra i quali il catalogo della mostra “El Greco in Italia”, edito da Skira, un vero gioiello da libreria, composto da un cofanetto in due volumi vendibili anche separatamente.
Per chi è alla ricerca di un regalo unico, sarà possibile acquistare una serie di prodotti artigianali realizzati ad hoc: Goppion Caffè propone una linea di lattine di una pregiata miscela di caffè dedicata al pittore El Greco, riprendendo i particolari di due tra le più belle opere in mostra, l’“Adorazione dei Pastori” e il “Battesimo di Cristo”.
  merchandise mostra el greco in italia treviso
   
Mentre l’Ottica Favaro ha creato degli occhiali da sole con lenti in sfumatura di colori che richiamano le straordinarie tinte usate dal pittore cretese. Alla stessa, incredibile palette, si è ispirata Abate Zanetti, storica vetreria artistica di Venezia, che ha ideato una collezione di gioielli fatti a mano dai suoi maestri vetrai, e Il Pavone, antica bottega di Venezia famosa per le carte e i quaderni lavorati a mano, che propone in esclusiva raffinati articoli di cancelleria. abate zanetti vetreria venezia
 
Infine, non poteva mancare un’idea per i tanti brindisi delle feste: “Ardore Patrio”, un vino bianco nato dal progetto “Grande Guerra: la coscienza della conoscenza”, un’iniziativa del territorio di San Pietro di Feletto, in edizione limitata con etichetta disegnata da un artista per raccontare anche ai più giovani il valore dei nostri ragazzi che nella primavera del 1915 si sono battuti con profondo onore per proteggere la nostra patria.
     
     
     
BIGLIETTI ALLA MOSTRA EL GRECO IN ITALIA A TREVISO ED LA MOSTRA SU ESCHER
L’organizzazione della mostra El Greco a Treviso dal 24 ottobre 2015 ha stretto un’importante sinergia con la società Artemisia che è l’organizzatrice della mostra dedicata a Maurits Cornelis Escher al Museo di Santa Caterina a Treviso dal 31 ottobre al 3 aprile 2016.   biglietti mostra el greco escher treviso
   
La collaborazione tra le due mostre d’arte a Treviso permetterà a chi ne ha già visitato una di accedere all’altra a prezzo scontato.
L’ultima occasione per vedere qualche quadro di El Greco in Italia risale al 1983 quando alcuni quadri furono esposti a Venezia presso Palazzo Ducale.
Tra le iniziative legate alla mostra a Ca dei Carraresi a Treviso c’è la possibilità di acquistare i biglietti a soli € 10,00 fino al 23/10, che daranno diritto di visitare le opere esposte quando si desidera.
 
   

Saranno inoltre resi disponibili dei pacchetti per le serate esclusive all’interno di Ca’ dei Carraresi e sarà offerta la possibilità di una cena aziendale con prodotti della Marca Trevigiana.

 
 
Durante la mostra El Greco a Treviso Ca' dei Carraresi sarà aperta al pubblico con i seguenti orari:
     
- Dal martedì al venerdì: dalle 9.00 alle 19.00;
- Sabato e domenica: dalle 9.00 alle 20.00;
- Lunedì chiuso
La vendita dei biglietti sarà sospesa 45 minuti prima della chiusura della mostra.
  biglietto mostra ca dei carraresi treviso
   

COSTO BIGLIETTI:

- Ingresso singolo intero 12,00 €;
- Ingresso singolo ridotto 10,00 €;
- Singolo ridotto speciale 6 €;
- Visite guidate individuali € 10,00 a persona + biglietto ingresso. Minimo 10 persone.

 
     
     
COMUNICATI STAMPA DELLA MOSTRA EL GRECO IN ITALIA. METAMORFOSI DI UN GENIO