arturo martini
distanziatorea HOME distanziatores DOVE DORMIRE A TREVISO distanziatored RISTORANTI distanziatoref NEWSLETTER distanziatoreg PIANTA DELLA CITTÀ distanziatoreh IMMAGINI DI TREVISO distanziatorej E . V. distanziatorek english version distanziatorel
 
COME ARRIVARE
distanziatored
MUSEI DI TREVISO
distanziatoref
EDIFICI STORICI
distanziatoreg
MURA E PORTE
distanziatoreh
STORIA DI TREVISO
distanziatorej
CHIESE
distanziatorej
UNIVERSITÀ
distanziatorek
EVENTI A TREVISO
distanziatorel
HOTELS, ALBERGHI
distanziatoreq
ENOTECHE
distanziatorew
 
 

distanziatoree  

PERCORSO NATURALISTICO PRESSO L'OASI LIPU A PEDEROBBA

 
La Città degli Aironi di Pederobba si può visitare senza arrecare disturbo alla fauna selvatica grazie ad un percorso naturalistico attrezzato con pannelli didattici e allestito dalla Lipu Pedemontana Trevigiana con il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Pederobba.
Le scolaresche possono prenotare delle visite guidate con gli esperti della Lipu.
percorso naturalistico
 
 
Descrizione percorso presso l'Oasi Lipu di Pederobba: sentiero facile adatto a tutti, ben segnalato e dotato di pannelli didattici che descrivono fauna e flora che si incontra lungo il percorso in parte ad anello lungo circa 6 km.
Particolarità: Fiume Piave, Fontane di S. Giacomo (risorgive), prati aridi, boschi golenali, a metà sentiero la piccola oasi protetta (5 ha): Garzaia di Pederobba meglio conosciuta come La Città degli Aironi luogo di nidificazione dell’Airone cenerino e della candida Garzetta.
 
Il tutto contornato dall’anfiteatro naturale delle Prealpi Trevigiane.
 

 

sentiero

 
 

CHECK LIST DELL'OASI DEGLI AIRONI A PEDEROBBA

La check list dell'Oasi degli Aironi a Pederobba, ovvero la lista delle specie osservate e scientificamente censite nell’area, nelle diverse stagioni. Elenchiamo le più rilevanti. Airone cenerino, Garzetta, Nitticora, Tarabusino, Corriere piccolo, Sparviero, Lodolaio, Poiana, Falco Pecchiaiolo, Nibbio Bruno, Succiacapre, Quaglia, Martin Pescatore, Merlo Acquaiolo, Rigogolo, Picchio Verde, Picchio Rosso Maggiore.
  check list
 
Tra le specie rare si possono osservare evidenziamo lo Smergo maggiore: due soli siti di nidificazione in Italia, l'Albanella minore, il Biancone. Il “popolo migratore” si può osservare nei periodo pre e post riproduttivo: Cicogna bianca, la più rara Cigogna nera, il Falco cucculo con più di un migliaio di individui, il Falco pecchiaiolo. Quest’ultimo numerosissimo tra il Piave e i Colli Asolani con una punta massima di presenze tra la metà agosto ed i primi di settembre.
 
Tra i mammiferi si possono incontrare, cani da caccia permettendo, il capriolo, la volpe, il tasso, la faina, il visone, la donnola. Non solo aironi quindi ma, per chi sa osservare e ha un po’ pazienza, molto di più.
 
 
 

CENTRO EDUCAZIONE AMBIENTALE DELL'OASI LIPU DI PEDEROBBA

L’Amministrazione Comunale di Pederobba e le Ferrovie (RFI) hanno stipulato una convenzione al fine di recuperare alla cittadinanza l’utilizzo della locale stazione ferroviaria.
L’Amministrazione ha ristrutturato i locali, dotandoli di tutti i servizi finanche di un sistema di videosorveglianza.
L’Amministrazione Comunale di Pederobba ha consegnato alla Lipu parte dei locali, affidando all’associazione la realizzazione del “Centro Visite - centro di educazione ambientale” attrezzato per ospitare le scolaresche in visita al percorso naturalistico e introdurle ad esso.
  centro visite
 
All’esterno è stato realizzato un giardino botanico con stagno, attrezzato per il “Bird Gardening”, quale esempio didattico da estendere ad istituti parchi pubblici e giardini privati.
In progetto anche una collaborazione con il museo di Crocetta sulla didattica.
 
Il progetto della Lipu è stato ritenuto importante al punto da meritare sia l’assegnazione di un volontario del servizio civile (dottore in scienze naturali) dal Ministero degli interni, sia il supporto della Banca di Credito Cooperativo Trevigiano e di altri importanti sponsor privati.
 
Potrebbe interessarti anche il Mercatino di Natale a Pederobba