museo scarpa di treviso
distanziatorea HOME distanziatores DOVE DORMIRE A TREVISO distanziatored RISTORANTI distanziatoref NEWSLETTER distanziatoreg PIANTA DELLA CITTÀ distanziatoreh IMMAGINI DI TREVISO distanziatorej E . V. distanziatorek english version distanziatorel
 
COME ARRIVARE
sdistanziatore
MUSEI DI TREVISO
ddistanziatore
EDIFICI STORICI
fdistanziatore
MURA E PORTE
gdistanziatore
STORIA DI TREVISO
hdistanziatore
CHIESE
hdistanziatore
UNIVERSITÀ
jdistanziatore
EVENTI A TREVISO
kdistanziatore
PESCHERIA
kdistanziatore
HOTELS, ALBERGHI
ldistanziatore
ENOTECHE
zdistanziatore
NUMERI UTILI
xdistanziatore
cdistanziatore
PARCHEGGI
vdistanziatore
bdistanziatore
ndistanziatore
IMMAGINI
mdistanziatore
adistanziatore
sdistanziatore
SEGNALA SITO
ddistanziatore
fdistanziatore
gdistanziatore
CONTATTI
hdistanziatore
jdistanziatore
kdistanziatore
DISCLAIMER
ldistanziatore
qdistanziatore
 
 

 

SOCIETÀ ICONOGRAFICA TRIVIGIANA

La Società Iconografica Trivigiana, nasce nel 1986, con lo scopo di divulgare le conoscenze del patrimonio iconografico trevigiano ad opera dei suoi soci e simpatizzanti, studiosi e ricercatori.

 
Attraverso le sue conferenze, pubblicazioni ed altri eventi in sinergia col Comune di Treviso la Società Iconografica Trivigiana diffonde quelle conoscenze della città di Treviso e dei suoi dintorni spesso poco note al grande pubblico.   pianta treviso
 
Tra le iniziative promosse dalla Società Iconografica Trivigiana prevalenti vi sono le conferenze dedicate allo sviluppo urbano di Treviso nella storia ed in particolare oggetto di studio risultano essere:
 
  • lo sviluppo viario e dei quartieri all’interno delle mura cittadine e nell’interland più prossimo;
 
  • l’evoluzione del centro storico nei secoli influenzato dalle diverse vicende che vedono coinvolto il territorio, il suo governo, anche attraverso l’influenza delle potenze egemoni in Europa (Papato ed Impero);
 
pescheria  
  • il recupero dei monumenti di Treviso, delle chiese e delle relative opere d’arte: riproponendo la lettura degli importanti cicli pittorici antichi;
  • l’evoluzione dell’arte e dell’architettura che si coglie negli antichi palazzi di Treviso;
  • la natura attorno alla città con l’analisi degli eventi e dello svolgersi della vita quotidiana in prossimità dei numerosi corsi d’acqua di Treviso, in centro storico;
  • la descrizione della vita quotidiana di un tempo a Treviso e le tradizioni trevigiano.
La Pescheria, Treviso anni '30, "FAST - Foto Archivio Storico Trevigiano,
Collezione privata Favaro, n. immagine Favaro 1
 
 

CONFERENZE DELLA SOCIETÀ ICONOGRAFICA TRIVIGIANA

Primavera 2023
 

CONFERENZA "I FOTOGRAFI FERRETTO DI TREVISO "

Martedì 28 marzo 2023, ore 20:45   conferenza i fotografi ferrettodi treviso
   

La Società Iconografica Trivigiana è lieta di invitarti alla proiezione commentata dedicata a "I fotografi Ferretto di Treviso, ritrovamenti inediti da Treviso, Amazzonia e Città del Vaticano".

La conferenza sarà a cura di Giuseppe Vanzella martedì 28 marzo 2023 presso il Centro della Famiglia in Via San Nicolò, 60.

 
   

Il nome della famiglia F. è strettamente collegato all'attività dello stabilimento fotografico, fondato a Treviso da Giuseppe nel 1863 e successivamente condotto dai fratelli Pietro e Giovanni, con la collaborazione di P. Bocciner.

Giuseppe, figlio di Pietro e di Laura Franzin, nacque a Treviso il 5 agosto 1826.
Passato dall'attività di bettolaio e produttore di rosoli ed amari, in parte ereditata dal padre, alla fabbricazione di inchiostri tipografici, iniziò a dedicarsi alla fotografia a partire dal 1863 (F., fotografi a Treviso, 1985).
Al momento dell'avviamento dell'attività fotografica Giuseppe aveva di fronte a sé numerosi modelli di studi professionali anche nella stessa area veneta, come quello di A. Sorgato o di M. Aschenbrenner, ma non abbiamo testimonianza certa di trasferimenti di esperienze direttamente acquisite.

     
 
 
 
 
Trevisoinfo declina ogni responsabilità su eventuali errori o mancati aggiornamenti inerenti date, orari
e giorni di apertura degli eventi segnalati. Si consiglia di contattare direttamente gli organizzatori degli eventi.